.
Annunci online

Link

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 392608 volte


 

 


 

  

 

 

 

 

Considerazioni..
31 agosto 2011
Da una frase di Bukowski è nata una mia considerazione a caldo, scritta di getto.

La frase è:  "Come fai a dire che ami una persona, quando al mondo ci sono migliaia di persone che potresti amare di piú se solo le incontrassi? Il fatto é che non le incontri"

Io ritengo che purtroppo (o per fortuna) coi "se" e coi "ma" non si può vivere serenamente perchè si vivrebbe sempre in una sorta di limbo e di insoddisfazione, sempre nell'attesa di quel qualcosa in più che puntualmente non arriva. L'uomo, si sa, è insoddisfatto per natura, brama una cosa al punto tale da farne un'ossessione e appena la ottiene non la vuole più e continua a cercare altro. Crede che la felicità sia raggiungere un determinato stato esistenziale e poi, se e appena lo si raggiunge, cerca sempre altro. E' un dato di fatto. Generalmente siamo insoddisfatti, chi più e chi meno e c'è chi, magari, sarà un'eccezione. Certo, questo è un discorso troppo generico, bisognerebbe scendere nel particolare e sul personale ma sinceramente ritengo che anche nell'ambito "amore" questo non si discosti molto dall'essere reale e se pensi che ami una persona ma forse (e già quel forse è quanto dire) potrebbe essercene un'altra che potresti amare di più o che potrebbe amarti di più (o diversamente) allora bisogna porsi il problema che c'è un problema (scusate il gioco di parole). Se la considerazione lascia il tempo che trova, ci sta che si possa fare.. se ne dicono tante di cose.. ma se pensare che "c'è sempre qualcosa (o qualcuno) di migliore diventa una sorta di fissazione, allora sarebbe meglio riflettere un pò sia sull'amore in sè per sè, sia sulla nostra persona perchè questo discorso potremmo farlo per tutti gli ambiti. Se oggi non fossi uscita, sarebbe (o non sarebbe) potuto succere quello o quell'altro.. Se avessi cambiato strada.. Se avessi risposto al telefono, se fossi nata da altri genitori, se non fossi italiana, se fossi uomo, se avessi due figlie femmine, se fossi diversa da quella che sono.. Credo che impazziremmo! Personalmente anche io a volte mi sono chiesta se da qualche parte, nel mondo o più semplicemente dietro l'angolo esiste una persona che mi completa più di quanto non lo faccia già mio marito o di quanto non credevo che facesse il mio ex ragazzo o altre domande simili, ma la risposta è una sola: NON C'E' RISPOSTA. Bisogna vivere tutto alla giornata, come viene, senza farsi paranoie e soprattutto SENZA ACCONTENTARSI. Non c'è niente di sicuro a questo mondo, davvero.. niente.. Tutto può cambiare in un attimo e tutte le certezze possono crollare, anche quelle che credevamo più solide e sulle quali abbiamo possibilmente costruito un'intera vita. Niente è sicuro, niente.. (solo la morte mi viene da dire) ma noi non dobbiamo vedere il lato negativo di questa cosa, dobbiamo solo riflettere sul fatto che abbiamo una sola vita e quella ci dobbiamo tenere (e godere) e fare di tutto per essere, non dico felici, ma almeno sereni e fare quello che ci fa stare bene.. Se stiamo con una persona che ci fa venire mille dubbi.. allora non è la persona giusta per noi, a prescindere da quante altre persona ci siano al mondo in grado o meno di amarci e appagarci. Se invece ci sentiamo totalmente complete con una persona, con tutti i suoi pro e contro, allora il dubbio non ce lo poniamo proprio.. Se poi si presenta una situazione che invece ci fare venire il dubbio, allora, solo a quel punto, ci pensiamo. E' inutile fasciarsi la testa prima di romperla o filosofeggiare su queste frasi che ci fanno entrare possibilmente in crisi. Non si vive aspettando... Chi vive aspettando non vive, è già morto in partenza.



permalink | inviato da animafragile il 31/8/2011 alle 18:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
A volte ritornano.... Per sempre!
14 giugno 2011
Sono trascorsi quasi sei mesi dal mio ultimo aggiornamento. In questi mesi ho provato, di tanto in tanto, ad aggiornare.. Non che avessi chissà quali grandi cose da dire ma la voglia di mettere nero su bianco le miei emozioni c'era, eppure... Eppure alla fine il tempo e' passato e questo diario e' rimasto virtualmente impolverato in fondo ad un cassetto. Oggi ho voglia di scrivere, di nuovo, ma voglio anche arrivare fino in fondo e pubblicare questo post. Voglio anche che 'il blocco dello scrittore' che si e' impossessato di me da ormai tanto tempo, troppo, passi del tutto e mi torni la voglia di scrivere e ridare vita a questo spazio che per anni e' stato importantissimo per me e voglio ricominciare alla grande! Il caso, il destino, il mio inconscio, non so, hanno voluto che il post precedente si concludesse con 'Sicilia arriviamo', la tipica frase che ho detto o scritto per 5 lunghi anni in vista delle vacanze. Ironia della sorte adesso mi ritrovo a dire e scrivere: Sicilia TORNIAMO! E stavolta per sempre!!! Bentornata a me, a noi, nella nostra meravigliosa e amata terra.



permalink | inviato da animafragile il 14/6/2011 alle 16:11 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa
Countdown
22 dicembre 2010
Davide è raffreddatissimo ed è quello che temevo visto che lo è anche Andrea. Un giorno nevica e il giorno dopo ci sono 15 gradi. Da impazzire! Stanotte ha pianto disperatamente e credo che avesse anche dei dolori sparsi, sta mettendo i canini e ogni dente è una tragedia. Dopo avergli messo la tachi, si è calmato ed è ...riuscito a riposare.. Speriamo che il viaggio non sarà troppo difficile. Andrea è a scuola quindi partiremo stasera. Ieri hanno fatto una mini festa di Natale con le canzoncine, i bimbi vestiti di rosso e le gigantografie delle loro foto che nel frattempo scorrevano su un grande schermo. Mi sono emozionata. Non hanno potuto recitare la poesia perchè molti bimbi erano assenti. Per l'occasione è stato allestito un mercatino con gli oggetti natalizi costruiti dai bimbi durante il laboratorio e io ho comprato tutto quello che ha fatto Andrea mentre Davide si è divertito a mettere sotto sopra la sua classe. Che comico!

Ieri h
o provato e riprovato almeno tre volte a fare entrare le loro cose nella stessa valigia ma non ci entrano! E se le appiattisco tutte per lungo poi viene scomodo prenderle una volta in Sicilia dove non disfo le valigie, e nemmeno in quel caso ci entrano quindi... ognuno avrà una sua valigia. Punto. E guai a mio marito se osa lamentarsi dei troppi bagagli! Quello di Davide ovviamente è un trolley. Io ho una valigia e mezza per l'esattezza (eheheh sono DONNA!) + il beauty case grande quasi quanto un trolley + giubbotti "sfusi" + plaid e cuscini... Insomma reciteremo la parte dei profughi! Rosario ha il suo borsone che preparerà 5 minuti prima di metterci in macchina, mentre io preparo valigie da giorni.. Dopo abbiamo tutti i regali di Natale, il passeggino, il seggiolino da tavolo Chicco... Ogni anno mi riprometto di portare lo stretto indispensabile ma d'estate stiamo minimo tre settimane (quest'anno 40 giorni) e a Natale due.. Non sono così poche! Uff... Sarò esagerata?
Dopo 4 anni, e facendolo almeno due volte l'anno, ormai dovrei essere un'esperta nella preparazione delle valigie e invece... è sempre un gran casino!

Adesso i bagagli sono lì, tutti pronti e sistemati.. ed io li contemplo iniziando il conto alla rovescia. Credo che partiremo intorno alle 19 ma faremo una piccola tappa a Prato per salutare la mia Titty e scambiarci i regali. E poi...

BUON VIAGGIO E BUONA FORTUNA A NOI!

Sicilia, arriviamo!!!!



permalink | inviato da animafragile il 22/12/2010 alle 11:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (30) | Versione per la stampa
"Come neve fredda scenderei per coprir tutto quello che sei..."
17 dicembre 2010
Oggi è un giorno speciale sotto molti aspetti.
Un Venerdi 17 di 17 mesi fa nasceva Davide. E poi dicono che Venerdì 17 porta sfortuna! Beh.. se tralascio il fatto che ho pensato di giocare il 17 sulla ruota di Firenze (cosa che ancoa non ho fatto) ed è uscito.... ieri, per il resto direi che è un giorno super fortunato e poi... quale miglior modo di festeggiare un complimese speciale se non con la... NEVE?!?
Che magia!!!! Per una terrona come me, vedere nevicare è un evento straordinario e magico. Mi sento come Lorelai, amica della neve.



Domani c'è in programma il pranzo di Natale coi colleghi di Ro. Andremo in un noto e graziosissimo (oltre che costosissimo, ahimè) ristorante a Forte dei Marmi. Mi sento eccitata ed emozionata come una liceale al ballo della scuola (so che non è usanza italiana ma vista la scorpacciata di telefilm americani che mi faccio ...
mi piaceva usare questa frase!!! Non fateci caso, è il freddo che mi ha ibernato il cervello!) Dunque, la questione è: che mi metto???


 



permalink | inviato da animafragile il 17/12/2010 alle 11:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa
Ecco. Adesso sono pronta...
16 dicembre 2010
 ...per affrontare il gelo.  Tadaaaaaaan!!!



Scusate l'assenza ma non trovavo il costume adatto e ho dovuto ricorrere alla bacchetta magica per la trasformazione!

Nel frattempo ho dato una svolta alla mia testa, non nel senso che mi è andato di volta il cervello, quello ormai è risaputo, ma ho proprio cambiato testa. Non ci credete?
Vedere per credere!



Beh.. si, forse anche il cervello ha abbandonato la mia testa scappando a gambe levate coi miei capelli biondi...
Ma rimango pur sempre "Bionda Inside"! (almeno quello)



permalink | inviato da animafragile il 16/12/2010 alle 10:54 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (5) | Versione per la stampa
Il nostro dolce Natale
28 novembre 2010
Buongiorno!
Il tempo fa schifo, come sempre ormai, ma io sono felice e col cuore pieno di gioia. Fare l'albero tutti insieme, addobbare casa mi rende felice, allegra, gioiosa... Ho il sorriso stampato in faccia da stamattina. Adoro il Natale!!! Ha un potere magico su di me e durante questo periodo dell'anno vinco il metereopatismo senza alcun problema. L'inverno per me dovrebbe essere sempre NATALE! Stamattina abbiamo fatto l'albero e addobbato casa. Visto che per le feste andiamo sempre in Sicilia e l'atmosfera natalizia di casa nostra si riduce a pochi giorni di Dicembre, ormai abbiamo introdotto la tradizione di anticipare il tutto a fine Novembre così da godercelo un pochino. A Davide fa schifo toccare l'albero ahahahahah! Ma le palline le adora e per questo ci ha giocato e poi ci ha aiutati a metterle sull'albero. Al momento sembra non fregargliene niente ma.. conoscendolo, non penso che durerà molto questa quiete apparente! Il povero alberello farà una brutta fine nelle grinfie del terremotino di casa!!! Andrea non sta nella pelle. Sta addobbando la sua cameretta a suo piacimento con disegni, lavoretti e quant'altro ed è felicissimo.. Oggi pomeriggio, nonostante la pioggia, visto che il Palermo gioca stasera e non di pomeriggio come quasi tutte le domeniche, ne approfittiamo per andare tutti insieme al centro commerciale e iniziare a comprare i regalini di Natale. Che bello questo periodo dell'anno!!! Vorrei che tutti i bimbi del mondo fossero felici e spensierati come i miei!



Non è il massimo. Non è come mi piacerebbe davvero addobbarlo ma è il nostro albero e per questo è bellissimo!












permalink | inviato da animafragile il 28/11/2010 alle 12:20 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (19) | Versione per la stampa
sfoglia
giugno